AMP Automazione
 AMP Quadri Elettrici
AMP Impianti Elettrici

0321 868474
amp.progetti@lgmail.com
HOME AMP Romentino Novara

Home Chi siamo Novità & Info Servizi Certificazioni e verifiche Prodotti e Soluzioni
Automazione Inustriale Quadri Elettrici Impianti Elettrici Domotica Fotovoltaico Contatti e Dove siamo

A.M.P. Automazione Industriale e Controllo Processo

-Automazione industriale

-Bordo macchina per automazione industriale

-Ingegneria e programmazione software industriale

-Supervisione e controllo del processo e produttivo

Realizzazioni

Qualità

Link utili

Mappa del sito

Disegno e progettazione
automazione industriale


La progettazione elettrica industriale da parte dell'A.M.P. Automazione, viene trattata in maniera seria e professionale, i suoi porgettisti, oltre ad avvalersi dei loro studi, partecipano a corsi di aggiornamento che durante l'anno i vari oragani alla quale sono iscitti, tra i quali il Collegio dei Periti di Novara, TuttoNormel, e le case costruttrici tengono presso le diverse sedi del Piemonte e della Lombardia. Abbonamenti a riviste di settore, news letter e siti internet tengono costantemente informati i porgettisti dell'AMP automazione sulle nuove normative, i nuovi materiali, e le novità tecnologiche.
La Progettazione elettrica degli impianti parte da una serie informazioni tra cui le Norme istituzionali da cui si traggono le regole grafiche comunemente definite simbologie oltre le Norme sui metodi di progettazione e di certificazione.
Si aggiungono a questi elementi i capitolati tecnici dei committenti composti dalle specifiche di come realizzare concettualmente gli impianti, come metodi progettuali, materiali da usare, e come realizzare gli impianti documentali.
Nei 15 anni di esperienza dei suoi progettisti, e nei 4 anni dedicati alla costruzione ed al miglioramento continuo di programmi atti a migliorare la progettazione elettrica, in più occasioni si sono effettuate consulenze a medie e grandi società per la creazioni di capitolati tecnici.
Partendo dai capitolati di progetto dei costruttori , nel come guidare le imprese alla realizzazione di Impianti documentali e relative installazioni, si è in grado di offrire la corretta consulenza tecnica allo scopo di interpretare le specifiche o ancora meglio essere di aiuto nello stilare le regole per come realizzare correttamente un buon impianto documentale elettrico.
Dove viene richiesta solo la "lucidatura" dei disegni, o un trasferimento da formato cartaceo a formato digitale, (PDF. DXF, DWG) l'A.M.P. è in grado di realizzarlo con estrema precisione e in tempi brevi.
Tutte queste conoscenze sommate all'intelletto individuale dei suoi progettisti portano a farci affermare che l'A.M.P. fa progettazione.
Gli ausigli informatici che l'A.M.P. utilizza per cocretizzare tutto ciò che abbiamo appena scritto sono:

-Normativa:
tutta la progettazione A.M.P. è eseguita nella più stretta osservanza delle leggi vigenti dello stato in cui la macchina è destinata. In particolare per l'Europa l'AMP segue le prescrizioni della  Direttiva Macchine (Ricordiamo che dal 29 Dicembre del 2009 è entrata in vigore quella nuova)

-Programmi di dimensionamento:
programma di dimesnionamento delle varie case costruttrici, Pirelli, Hager, Schneider. Siemens, ABB, Moeller. Tutti questi programmi vengono utilizzati dall'AMP automazione per fare o verificare i valori di progettazione tipo: caduta di tensione, corrente di corto circuito, dimensionamento di cavi e condutture, sovratemperatura nei quadri, dimensionamento dei contattori, colori dei pulsanti e delle segnalazionietc.

-Tabelle di calcolo e Tavole estratte dalle Normative:
tabelle di calcolo create in formato Exel e Tavole estratte dalle Normative sono mezzi che l'AMP automazione utilizza quotidianamente per fare e verificare i calcoli di linee, condutture, quadri elettrice.  

-Istruzioni del costruttore:
l'AMP Automazione industriale è molto sensibile alle specifiche date dal costruttore dei componenti, distanze minime tra componenti, accorgimenti per diminuire gli effett EMC, istruzioni la sicurezza, distanze minime per evitare il surriscaldamento reciproco delle varie apparecchiature o degli elementi nei loro pressi.

-Sicurezza macchine: AMP Automazione industriale grazie al continuo aggiornamento dei suoi tecnici e periti industriali iscritti agli albi è in grado di fornire consulenza sulla sicurezza delle macchine. Il campo della sicurezza macchine è molto vasto e complicato e a titole informativo facciamo seguire alcune norme da noi conosciute e che dovrebbero essere applicate:

A scopo di esempio riportiamo alcuni esempi di norme di Norme che erano in vigore nel 2011:

EN/ISO 12100            Sicurezza del macchinario. Concetti fondamentali di valutazione e riduzione del rischio
EN 574                       Dispositivo comando a due mani. Aspetti funzionali, principi generali di progettazione
EN/ISO 13850           Arresto di emergenza - Principi di progettazione
EN/IEC 62061           Sicurezza di funzionamento di sistemi di controllo elettrici, elettronici,   ed elettronici programmabili
EN/ISO 13849-1        Sicurezza del macchinario - Parti dei sistemi di comando legate alla sicurezza - Parte 1: Principi generali per la                                         progettazione
EN 349                       Spazi minimi per evitare lo schiacciamento di parti del corpo.
EN/SO 13857             Sicurezza del macchinario - Distanze di sicurezza per impedire il raggiungimento di zone pericolose con gli arti                                        superiori e inferiori
EN/IEC 60204-1        Sicurezza del macchinario - Componenti elettriche delle macchine Parte 1: Principi generali per la progettazione
EN 999/ISO 13855     Posizionamento dei dispositivi di protezione in funzione delle velocità  
                                    di avvicinamento di parti del corpo
EN 1088/ISO 14119   Dispositivi di interblocco associati ai ripari. Principi di progettazione e di scelta
EN/IEC 61496-1         Dispositivi elettrosensibili di protezione Parte 1: Requisiti generali e prove
EN/IEC 60947-5-5      Apparecchiature e quadri di bassa tensione - Parte 5-5: Dispositivi per circuiti di comando ed elementi di                                             manovra. Sezione 5: Dispositivo elettrico di arresto d’emergenza con blocco meccanico.
EN 842                       Segnali visivi di pericolo. Requisiti generali, progettazione e prove
EN 1037                     Protezione contro l’avviamento imprevisto
EN 953                       Requisiti generali per la progettazione e la costruzione di ripari fissi e mobili 
EN 201                       Macchine per materie plastiche e gomma. Presse a iniezione. Requisiti di sicurezza
EN 692                       Macchine utensili - Presse meccaniche - Requisiti di sicurezza
EN 693                       Macchine utensili  - Presse idrauliche - Requisiti di sicurezza
EN 289                       Macchine per materie plastiche e gomma - Sicurezza - Presse piegatrici idrauliche per la produzione di corpi                                         cavi - Requisiti di progettazione e costruzione
EN 422                       Macchine per soffiaggio per la produzione di  corpi cavi - Requisiti di   
                                    progettazione e costruzione
EN/ISO 10218-1         Robot per ambienti industriali - Requisiti di sicurezza - Parte 1: Robot
EN 415-4                    Sicurezza macchine per imballare - Parte 4: Pallettizzatori e depallettizzatori.
EN 619                       Apparecchiature e sistemi di movimentazione continua - Requisiti di sicurezza e compatibilità elettromagnetica                                        per le apparecchiature di movimentazione meccanica di carichi unitari
EN 620                       Apparecchiature e sistemi di movimentazione continua - Requisiti di sicurezza e compatibilità elettromagnetica                                        per trasportatori a nastro fissi per materiale sfuso

Oltre a quelle elencate a titolo di esempio vi sono tente altre Norme, sia particolari che generali che devono essere seguite. Un panorama veramente vasto w intricato fatto di tante parole che l'AMP è in grado di riassumere e sintetizzare per voi.

-Istruzioni del cliente: se non in contrasto con le normative vigenti nei luoghi di consegna della macchina l'A.M.P. si impegna a seguire scrupolosamente ogni capitolato e tutte le istruzioni date dal cliente, nel momento in cui tali istruzioni o capitolati vanno contro la legislazione e l'AMP se ne dovesse rendere conto segnalerà immediatamente al cliente l'anomalia e si troverà la soluzione più idonea per risolverla.

-Disegno di automazioni con Spac Automazione Cad 2009 e 2010 2012 e 2013 versione Full :
programma di disegno CAD, SPAC è il più diffuso ed apprezzato CAD per l’ambiente elettrico in Italia. Tramite questo software l'AMP è in grado di produrre il disegno elettrico nato dei fogli di calcolo e dai programmi di calcolo utilizzati per il dimensionamento.
Uno dei servizi che l'A.M.P. Automazione offre è la trasposizione di progetti elettrici da formato cartaceo o da provenienze CAD diverse, verso il formato SPAC Automazione. L’esperienza progettuale dei tecnici AMP permetterà un elevato risultato con la possibilità di discutere e migliorare se necessario anche il modello di progettazione elettrica finale.
 Il software di disegno e progettazione che abbiamo scelto ci permette di offrirvi le seguenti funzioni all'interno dello schema elettrico di automazione:

:
Simbologie  Grafiche  Multinormative:  IEC,  JIC,  VDE,  Impianti  Fluido,  Elettronica,  Unifilari.
Tutte di estrema qualità grafica secondo le NORME vigenti (oltre 6.000 simboli).
Simbologie PLC e Azionamenti: Siemens,Telemecanique,Omron, Pilz, Allen Braddley, Panasonic,
Mitsubishi, General Electric, Abb, Lenze..., per un totale di oltre 5.000 simboli.
Librerie grafiche fornite dal nostro cliente o costruite appositamente da noi per esso.
Gestione di progetto senza alcun limite nei formati dei cartigli.
Numerazione componenti, morsetti e fili.
Marcatura dei conduttori secondo la norma IEC 391.
Cross-reference, riferimento per rimandi, bobine, contatti, magnetotermici etc..
Morsettiere e Connettori con gestione accessori e di tutte le tipologie: multilivello, equipotenziali, distributori...
Archivi materiali con informazioni tecniche e dimensionali dei componenti.
Distinte dei materiali.
Estrazione targhette delle sigle componenti, fili e morsetti verso i sistemi di marcatura più utilizzati.
Stampa automatica anche su formato Pdf intelligente.

FUNZIONI AGGIUNTIVE DELLA VERSIONE FULL:
Gestione PLC in 4 modalità diverse, Schede grafiche PLC, Sistema parametrico, da Excel, disegno per funzione macchina con riassuntivi automatici. Collegamento bidirezionale con P-Unit Schneider.
Funzioni di navigazione e modifiche grafiche dell’intero progetto con Export e Import verso Excel.
Pulsantiere con disegno del retropannello.
Movimento dei cavi sull’impianto.
Tabelle di cablaggio interno ed esterno quadro.
Loop Diagram: elenco dei punti di collegamento di un componente dal bordo macchina al quadro elettrico.
Autodocumentazione dei materiali utilizzati nel progetto.
Verifica termica dei quadri.
Sviluppo Layout Quadro.
Configuratore automatico dei progetti.
Gestione delle revisioni.
Interfaccia automatica con sistemi di supervisione SCADA.
Visualizzatore e stampa indipendente dei disegni.
Dimensionamento Partenze Motori in Automatico (Tesys-U Schneider).
Disegno schema unifilare con gestione output multifilare.
Disegno veloce del Layout Impianto partendo dai dati dello schema funzionale.
Sbroglio del quadro: sviluppo automatico dei fili e dei cavi all’interno dei quadri con analisi e
ottimizzazione dei percorsi.


Spac Automazion


Lay out interno quadro

Lay out impianto

Schema multifilare

Tabelle


La nostra è un azienda di Romentino, in provincia di Novara, specializzata in una gamma ampia ed articolata di automazioni, la sua vocazione sono le automazioni industriali, da li è nata e li ha il suo core buisness. 

Contatta la nostra azienda per conoscere il servizio di disegno e progettazione automazione industriale, che all'occorenza possiamo trosformare in software per automazione, supervisione e controllo del processo, costruzione  del quadro elettrico, realizzazione del bordo macchina e installazione dell'impianto presso il cliente finale con relativo collaudo.
Il nostro personale potrà intervenire per offrirti consulenza personalizzata ed assistenza diretta, in modo tale da garantirti un servizio ad hoc e sempre all'insegna dell'eccellenza e della qualità superiore di un'automazione studiata per le esigenze dei nostri clienti.