AMP Automazione
 AMP Quadri Elettrici
AMP Impianti Elettrici

0321 868474
amp_info@libero.it
HOME AMP Romentino Novara

Home Chi siamo Novità & Info Servizi Certificazioni e verifiche Prodotti e Soluzioni
Automazione Inustriale Quadri Elettrici Impianti Elettrici Domotica Fotovoltaico Contatti e Dove siamo

A.M.P. Impianti

-Progettazione elettrica civile, commerciale ed industriale

-Impianti civili

-Impianti commerciali

-Impianti industriali

-Impianti fotovoltaici

-Impianti di Domotica

-Risparmio energetico

-Certificazione degli impianti

-Automation Bulding

-Home Automation

Realizzazioni

Qualità

Link utili

Mappa del sito

Certificazioni

Abilitazioni ai sensi delle vigenti Leggi

Certificazioni:    Automazione indusriale

Certificazioni:    Quadri elettrici

Certificazioni:    Cancelli e automatismi civili

Certificazioni:    Impianti elettrici civili, commerciali ed industriali

Verifiche impianti

Personale abilitato e strumenti certificati


Verifiche:           Impianto elettrico, obbligatorie secondo CEI 64-8 (DM 37/08) 


La regola base è:

Le imprese installatrici sono tenute ad eseguire gli impianti a regola d’arte utilizzando allo scopo materiali parimenti costruiti a regola d’arte”.

A.M.P. Reparto Automazione e Robotica

Abilitazioni ai sensi della CEI EN 60204 (CT44 Equipaggiamento elettrico delle macchine industriali)

Attenzione: dal 29-12-2009 verrà abrogata la 98/37/CE ed entrerà in vigore la Nuova Direttiva Macchine 2006/42

Attenzione: ad oggi 8 dicembre 2009, siamo in attesa dell'abrogazione per l' EN 954-1 e l'entrata in vigore della Nuova EN ISO 13849 per quanto riguarda la Sicurezza Macchine.

Per quanto riguarda l'abilitazione per la progettazione, la realizzazione e il collaudo di macchine industriali, si è in balia di una quantità di Norme incredibili, a partire dalla EN 60204 (CEI 44), che viene anche chiamata “Normativa Macchine”, la norma regina per i costruttori e per chi realizza impianti per tali macchine, passando poi per tutta una serie di Norme quali per esempio: CEI 64-8, CEI 17-13/1, CEI 17-13/3, CEI 16, CEI 70-1, CEI 0-13, CEI 3-51, EN/IEC 61508, EN/IEC 62061 e tante altre. Prima di proseguire vorrei informare chi legge che nel momento in cui questo articolo è stato scritto per fare Automazione Industriale basta andare alla Camera di Commercio ed iscriversi, l'unico requisito è aver lavorato per un certo tempo in un azienda del ramo, stesso vale per quanto riguarda la costruzione dei quadri elettrici. Faccio notare ciò in modo che chi in questo momento sta leggendo possa capire come nel campo dell'Automazione Industriale si possono trovare sul mercato aziende con al loro interno grandi professionisti e tecnici veramente “specializzati”, ma anche aziende piccole e grandi che in molti definirebbero “avventuriere”.

Facciamo seguire un breve riepilogo di quanto la Direttiva Macchine tratta.



La regola base è:

Le imprese installatrici sono tenute ad eseguire gli impianti a regola d’arte utilizzando allo scopo materiali parimenti costruiti a regola d’arte”.


A.M.P.Quadri elettrici

Abilitazioni ai sensi delle CEI EN 60439-1-2-3-4, CEI EN 60439-3 ( CEI 17-13/1/2/3/4) e CEI 23-51

Il Reparto Automazione e Robotica, si occupa anche della costruzione dei quadri elettrici, siano essi di tipo “Automazione”, siano essi di tipo “Civile e Industriale”. Nascendo da una concezione di quadro di tipo “Automazione” ha traslato le sue conoscenze anche sui quadri di tipo “Civile ed Industriale”. Per realizzare i nostri quadri elettrici teniamo conto delle normative sia Bassa Tensione sia Direttiva macchine. Abbiamo sia i requisiti che le conoscenze per poterlo faro. Ovviamente a ciascun quadro è allegata la documentazione di legge, ci teniamo a sottolineare ciò, poiché costruire quadri è facile, ma per farlo come la Norma richiede e quindi a Norma dell'arte è necessario avere le conoscenze, le persone e la struttura adeguata per poterlo fare.

Abilitazioni alla marcatura CE

E' un marchio è un autocertificazione che l'azienda pone sui suoi prodotti. Tutti i prodotti di automazione, devono averlo per essere commercializzati in Europa. Nel caso di cancelli automatici o porte, quando vengono “motorizzati” allora è la ditta installatrice che deve certificare, se viene fornita è il fornitore. Nel caso di macchine per automazione è chiaro che tutte devono avere la CE. L'AMP può apporre il marchio CE su tutti i suoi quadri. .

La regola base è:

     
Le imprese installatrici sono tenute ad eseguire gli impianti a regola d’arte utilizzando allo scopo materiali parimenti costruiti a regola d’arte”.

A.M.P. Reparto Civile ed Industriale + A.M.P. Reparto Automazione e Robotica

Abilitazione all'installazione di cancelli e porte automatiche CEI EN 60204 e DM 37/08

DM 37/08
I
cancelli e le porte automatiche, che prima non rientravano negli impianti civili (ex 46/90), ora, con il DM 37/08 è fatto obbligo alla ditta installatrice di essere iscritta alla camera di commercio ed avere l'abilitazione per impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell'energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, nonché gli impianti per l'automazione di porte, cancelli e barriere (Lettera : a )

CEI EN 60204
Ai sensi della Direttiva Macchine (2006/42, ex 98/37/CE) l’installatore che motorizza una porta o un cancello ha gli stessi obblighi del
costruttore di una macchina e come tale deve:

- predisporre il fascicolo tecnico che dovrà contenere i documenti indicati nell’Allegato V della Direttiva Macchine;
(Il fascicolo tecnico deve essere conservato e tenuto a disposizione delle autorità nazionali competenti per almeno dieci anni a decorrere dalla data di costruzione della porta motorizzata);
- redigere la dichiarazione CE di conformità secondo l’Allegato II-A della Direttiva Macchine e consegnarla al cliente;
- apporre la marcatura CE sulla porta motorizzata ai sensi del punto 1.7.3 dell’Allegato I della Direttiva Macchine


La regola base è:

Le imprese installatrici sono tenute ad eseguire gli impianti a regola d’arte utilizzando allo scopo materiali parimenti costruiti a regola d’arte”.


A.M.P. Reparto Civile ed Industriale

Abilitazioni ai sensi del DM 37/08 (ex 46/90)

Il Decreto Ministeriale del 22 Gennaio 2008 , n.37 , si applica agli impianti posti al servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d'uso, collocati all'interno degli stessi o delle relative pertinenze. Se l'impianto è connesso a reti di distribuzione si applica a partire dal punto di consegna della fornitura.

L'A.M.P. avendo al suo interno un Responsabile Tecnico con i requisiti richiesti dal DM 37/08, e un Professionista Abilitato Iscritto all'Albo dei Periti Industriali di Novara e quindi abilitato ai progetti di grandi dimensioni, è abilitata a progettare e realizzare i seguenti impianti

a) impianti di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, utilizzazione dell'energia elettrica, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, nonché gli impianti per l'automazione di porte, cancelli e barriere;

b) impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genere;

per potenze che superano i 6 kw e per superfici che superano i 400 metri quadrati.

Ecco alcuni promemoria estratti dal DM 37/08

Obblighi del committente o del proprietario

1. Il committente è tenuto ad affidare i lavori di installazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzione straordinaria degli impianti indicati ad imprese abilitate ai sensi dell'articolo 3.

2. Il proprietario dell'impianto adotta le misure necessarie per conservarne le caratteristiche di sicurezza previste dalla normativa vigente in materia, tenendo conto delle istruzioni per l'uso e la manutenzione predisposte dall'impresa installatrice dell'impianto e dai fabbricanti delle apparecchiature installate. Resta ferma la responsabilità delle aziende fornitrici o distributrici, per le parti dell'impianto e delle relative componenti tecniche da loro installate o gestite.

3. Il committente entro 30 giorni dall'allacciamento di una nuova fornitura di gas, energia elettrica, acqua, negli edifici di qualsiasi destinazione d'uso, consegna al distributore o al venditore copia della dichiarazione di conformità dell'impianto, resa secondo l'allegato I, esclusi i relativi allegati obbligatori, o copia della dichiarazione di rispondenza. La medesima documentazione è consegnata nel caso di richiesta di aumento di potenza impegnata a seguito di interventi sull'impianto, o di un aumento di potenza che senza interventi sull'impianto determina il raggiungimento dei livelli di potenza impegnata di 6k

Certificato di agibilità

1. Il certificato di agibilità è rilasciato dalle autorità competenti previa acquisizione della dichiarazione di conformità di cui all'articolo 7, nonché del certificato di collaudo degli impianti installati, ove previsto dalle norme vigenti.

Manutenzione degli impianti

1. La manutenzione ordinaria degli impianti in genere non comporta la redazione del progetto né il rilascio dell'attestazione di collaudo.

2. Sono esclusi dagli obblighi della redazione del progetto e dell'attestazione di collaudo le installazioni per apparecchi per usi domestici e la fornitura provvisoria di energia elettrica per gli impianti di cantiere e similari, fermo restando l'obbligo del rilascio della dichiarazione di conformità.

3. Per la manutenzione degli impianti di ascensori e montacarichi in servizio privato si applica il decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 162 e le altre disposizioni specifiche.




N.B.: dovuto al continuo aggiornamento della legislatura italiana vi preghiamo di verificare le informazioni che vi passiamo, con altre fonti di informazioni. (Se riscontrare degli errori e vorrete segnalarceli ne saremo veramente grati e troveremo il modo di sdebitarci)

La nostra è un azienda di Romentino, in provincia di Novara, specializzata in una gamma ampia ed articolata di impianti elettrici, nata dall'automazione industriale, e a richiesta dei nostri clienti entrata nell'installazione degli impianti elettrici. 
Contatta la nostra azienda per conoscere il servizio di certificazioni e verifiche degli impianti,e le certificazioni e le verifiuche dei quadri elettrici.
Il nostro personale potrà intervenire per offrirti consulenza personalizzata ed assistenza diretta, in modo tale da garantirti un servizio ad hoc e sempre all'insegna dell'eccellenza e della qualità superiore di un'automazione studiata per le esigenze dei nostri clienti.